Scritto da J. Doinel il domenica, dicembre 11, 2011 con 1 commento
« Nella vita di ciascuno arriva il momento in cui sorge l'incontenibile aspirazione a una visione del mondo totale, alla risposta non a una domanda, ma subito a tutte le domande. Perché sei venuto al mondo, che scopo ha la tua esistenza? A cosa sei predestinato? Qual è la tua verità? I nostri classici hanno posto queste domande con invidiabile profondità. Penso che l'analisi delle ricerche spirituali dell'uomo, a volte artificiosamente tenute lontane dallo schermo, debba essere il fine dell'arte cinematografica contemporanea. Ogni generazione in qualche modo riscopre per sé i valori spirituali accumulatisi prima di essa, in tal modo assimilandosi alla storia spirituale del proprio popolo. E' tragico se questi valori vengono accolti a parole, non rivissuti nel dolore, non soffrendo. Se questo processo non è una continua naturale condizione personale, la sostanza umana di una intera generazione è in pericolo. Questo è il tema de L'Ascesa. »
Larisa Shepitko

Categories: